Diritto del lavoro, della previdenza sociale e pubblico impiego
Menu
  • Notizie e sentenze
Martedì, 28 Maggio 2019 12:57

Sentenza n. 27/2019 del Tribunale di Verona, del 22 gennaio 2019

Il Tribunale del lavoro di Verona con Sentenza n. 27/2019 pubblicata il 22/01/2019 ha recentemente approfondito la problematica relativa alla sorte del rapporto di lavoro nel caso di accertata inidoneità lavorativa del socio di cooperativa.

Nel caso affrontato nel quale il lavoratore era assistito dallo studio legale Daniele Mascia nonostante il giudizio di definitiva inidoneità lavorativa la cooperativa datrice di lavoro aveva di fatto sospeso il rapporto non versando né la retribuzione né i contributi. Con la sentenza nella quale la cooperativa è stata condannata al pagamento di tutte le retribuzioni pregresse il Tribunale ha sottolineato come non possa affermarsi il diritto del datore di lavoro anche se si tratta di cooperativa di rimanere inerte e nel caso in cui non sia in grado di ricollocare il lavoratore di non procedere alla risoluzione del rapporto di lavoro consentendo così al dipendente di ottenere il trattamento di disoccupazione.

E’ stato anche richiamato il principio secondo cui coerentemente con il quadro generale delineato l’art.10 della L 68/99 in materia di diritto al lavoro dei disabili prevede che qualora sia accertata un’incompatibilità con la prosecuzione dell’attività lavorativa derivante dall’aggravamento delle condizioni di salute o da una significativa variazione dell’organizzazione del lavoro il disabile ha diritto alla sospensione non retribuita del rapporto di lavoro fino a che l'incompatibilità persista il che ne presuppone la temporaneità. Il rapporto di lavoro cooperativo si inserisce perfettamente in tale quadro normativo in quanto la cessazione del rapporto di lavoro non determina l’estinzione di quello associativo in forza del quale la cooperativa quando e se avrà un lavoro disponibile per il socio che mette a disposizione le proprie capacità professionali (residue) potrà offrirglielo e stipulare un nuovo contratto di lavoro subordinato. In definitiva la sospensione anche genericamente intesa come non esecuzione del contratto di lavoro a tempo indeterminato del rapporto di lavoro in vista di un evento futuro ed incerto deve considerarsi irragionevole ed arbitraria.

Contattaci per far valere i tuoi diritti

Siamo a tua disposizione per un consulto.
Fissa un appuntamento telefonando o compilando il modulo sottostante per essere ricontattato

TELEFONO

+39 045 8002316

INDIRIZZO

via Carmelitani Scalzi, 21 - 37122 Verona

Privacy Policy