Diritto del lavoro, della previdenza sociale e pubblico impiego
Menu
  • Notizie e sentenze
Mercoledì, 19 Febbraio 2020 07:27

Tribunale Verona sezione lavoro 04/02/2020 sentenza n. 67

Rinunce e transazioni firmate dal lavoratore “in sede sindacale”: l'assistenza dei rappresentati sindacali deve essere effettiva

Con un’importante sentenza pubblicata in data 4 febbraio 2020 e che potenzialmente interessa un numero rilevante di lavoratori il Tribunale di Verona ha chiarito che per poter essere valida la rinuncia ai propri diritti retributivi che il lavoratore in molti casi sottoscrive alla presenza di un sindacalista è necessario che sia stata offerta al medesimo un’assistenza effettiva. Il lavoratore deve quindi essere posto in condizione di sapere a quale diritto rinunci ed in quale misura. Nel caso che ha visto interessato il cliente dello studio legale Daniele Mascia è stata annullata dal Tribunale la rinuncia dal medesimo sottoscritta a differenze retributive arretrate in quanto era stata evidenziata ed anche dimostrata nel corso del processo la completa assenza di un contegno concretamente protettivo nei suoi confronti da parte del sindacalista in sostanza di un comportamento tale da renderlo realmente consapevole della portata dell’atto che si accingeva a sottoscrivere ovvero quel che la legge richiede per rendere la rinuncia inoppugnabile.

Contattaci per far valere i tuoi diritti

Siamo a tua disposizione per un consulto.
Fissa un appuntamento telefonando o compilando il modulo sottostante per essere ricontattato

TELEFONO

+39 045 8002316

INDIRIZZO

via Carmelitani Scalzi, 21 - 37122 Verona

Privacy Policy